El Shaarawy pronto a decollare: il Faraone vuole prendersi Roma e Nazionale in un colpo solo

La Roma si lecca le ferite dopo la sconfitta di Parma e intanto pensa al match di ritorno con lo Shakhtar Donetsk. I giallorossi, oltre ai punti persi, fanno anche la conta degli assenti con l’infortunio di Mkhitaryan, uscito dal campo nella gara europea con gli ucraini, che si è fatto sentire e lo farà ancora visto che il giocatore rientrerà solamente dopo la sosta. L’armeno ha rimediato una lesione al polpaccio e quindi sarà out almeno per un mese. Il vuoto lasciato dall’ex Arsenal però può spalancare le porte a Stephan El Shaarawy. Il Faraone gode dell’enorme stima di Fonseca, testimoniato anche delle belle parole che il mister portoghese ha utilizzato nei suoi confronti nella conferenza pre-Parma. Non tutti i mali vengono per nuocere: l’infortunio di Mkhitaryan può rilanciare in maniera importante un El Shaarawy che piano piano sta ritrovando sempre più vigore e condizione. Il gol messo a segno contro lo Shakhtar ha sicuramente ridato positività ed energia al Faraone, che ora avrà a disposizione uno spazio importante per rilanciare le proprie ambizioni anche in ottica Nazionale, pensiero che è sempre rimasto vivo nella testa del giocatore e anche del CT Mancini.
Prossima partita: Shakhtar Donetsk-Roma, giovedì 18 marzo ore 18:55
Probabile formazione (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Diawara, Villar, Bruno Peres; Pedro, El Shaarawy; Borja Mayoral.
Ballottaggi: Kumbulla/Cristante, Bruno Peres/Spinazzola, Pellegrini/El Shaarawy.
In dubbio:
Diffidati: Karsdorp, Bruno Peres, Villar.
Squalificati:
Indisponibili: Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), Veretout (lesione al flessore della coscia destra), Mkhitaryan (lesione al polpaccio destro), Smalling (fastidio alla coscia sinistra), Fazio (fuori lista), Jesus (COVID-19 e fuori lista), Pastore (fuori lista), Reynolds (fuori lista).

Lascia un commento