Fonseca corre ai ripari: si è persa la strada del gol

Niente alibi. Alla Roma il clima sta cambiando, il diktat ormai è quello di non piangersi addosso, al netto delle parole di Petrachi. Vietato piangersi addosso e basta col vittimismo che ha caratterizato la società negli ultimi anni: per questo i dirigenti giallorossi a fine partite si sono scusati con Massa per alcuni comportamenti. Come riporta Massimo Cecchini su ‘La Gazzetta dello Sport’, per Fonseca potrebbero arrivare due giornate di squalifica, a cui comunque si farà ricorso, ma la stangata è pronta per il collaboratore Nuno Romano, che rischia tre mesi con tanto di multa della società. Ma niente alibi, è stato ribadito anche ai giocatori: se al 90′ il punteggio era di 1-1 la colpa è nostra. Anche perché la verve offensiva della Roma sembra già scemata: lo score delle prime 9 partite parla di 12 gol nei primi 4 match e poi appena 5 nelle successive 5. Gli infortuni influiscono, ma qualcosa si è perso in quella zona, al netto di un irrobustimento difensivo e di un positivo Smalling. Anche il ruolino di marcia all’Olimpico, con una vittoria, tre pareggi e una sconfitta, impone un cambio di marcia. La stagione non può vivere di complottismo o fatalismo, serve altro a questa nuova Roma.

Lascia un commento