Rosella Sensi: “A Torino avrei voluto vedere un atteggiamento più rabbioso. Panucci allenatore? Non ha l’esperienza”

“L’articolo della responsabilità oggettiva va assolutamente modificato. Gli incidenti di Milano sono gravissimi e non devono succedere, ha fatto bene il Questore di Milano a predicare calma. Non penso che la sospensione del campionato sia la soluzione corretta“. Queste le parole dell’ex presidente della Roma, Rosella Sensi, intervenuta a Centro Suono Sport durante la trasmissione Te la do io Tokyo:“Juventus-Roma? Avrei voluto vedere un atteggiamento più rabbioso, il risultato ci poteva stare, purtroppo. La prestazione di ieri? Da presidente sarei arrabbiata, da tifosa, invece, sono molto contenta. Da presidente sarei arrabbiata perché ho visto volti di giocatori decisi a vincere, che hanno giocato di gruppo, mi sarei chiesta perché non giocano sempre così. Panucci allenatore? Non ha l’esperienza, lo vedrei più come dirigente. Per me la Roma deve continuare con Di Francesco, il problema non è l’allenatore. I migliori e i peggiori di ieri? È facile mettere Zaniolo tra i migliori, mi auguro solo che resti tranquillo, questa piazza può bruciare tutti; tra i peggiori, andrò controcorrente, metto Schick. A me Schick continua a non piacere, preferisco DzekoNainggolan? Anche ai miei tempi c’erano giocatori che avevano i suoi stessi atteggiamenti, l’Inter ha fatto bene a sanzionarlo”

FIGC, niente sospensione del campionato

Niente sospensione dell’ultima giornata del girone d’andata della Serie A 2018/19. Come riferito da Tuttomercatoweb.com, la FIGC ha informato che in queste ore non è al vaglio la sospensione della prossima giornata di campionato dopo gli scontri di ieri avvenuti ieri a Milano in occasione di Inter-Napoli.
In mattinata, dopo la morte del tifoso Daniele Belardinelli, era stato lo stesso numero uno della Federazione Gabriele Gravina ad aprire a questa ipotesi.

La Roma si schiera con Koulibaly: “Non c’è posto per il razzismo”

“L’AS Roma si schiera al fianco del calciatore del @sscnapoli @kkoulibaly26 vittima di insulti razzisti nella sfida di mercoledì sera. Non c’è posto per il razzismo, né dentro né fuori dal mondo del calcio”.
Questo il tweet della Roma in merito a quanto accaduto ieri nel corso della gara tra Inter e Napoli, con il centrale del Napoli, Kalidou Koulibaly, vittima di insulti razzisti.

TRIGORIA – Palestra, riscaldamento, seduta tattica e partitella. Individuale in palestra per De Rossi, Schick e Santon, in campo per Coric. In gruppo Lo. Pellegrini, individuale programmato per Dzeko

Dopo la buona vittoria di ieri sera contro il Sassuolo per 3-1, la Romatorna in campo per preparare l’ultima gara dell’anno e del girone di andata in programma sabato alle ore 15:00 al Tardini di Parma. La squadra inizierà l’allenamento in palestra, per poi spostarsi in campo, dove svolgerà una seduta tattica dopo il riscaldamento e una partitella finale. Individuale in palestra per De RossiSanton Schick, in campo per Coric, recuperabile per Parma. Infine, individuale programmato per Edin Dzeko, mentre torna ad allenarsi con il gruppo Lo. Pellegrini.

Prossima partita: Parma-Roma, sabato 29 dicembre ore 15:00
Probabile formazione (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Kluivert, Zaniolo, Perotti; Schick.
Ballottaggi: Jesus/Fazio, Kluivert/Under, Schick/Dzeko.
In dubbio: De Rossi, Coric, Santon, Schick.
Squalificati: –

Tragedia Inter-Napoli, il questore Milano: “Chiederò la chiusura della curva interista e il blocco delle trasferte”

(ANSA) – MILANO, 27 DIC – “Chiedero’ al comitato per l’ordine pubblico il blocco delle trasferte dei tifosi dell’Inter per tutta la stagione, e la chiusura della curva dell’Inter a San Siro fino al 31 marzo 2019”. Lo ha detto il questore di Milano, Marcello Cardona, nella conferenza stampa seguita alla morte di un tifoso dopo gli scontri di ieri prima di Inter-Napoli.

Osservatori della Roma a Genova per Praet durante Sampdoria-Chievo

Come riportato da Tuttomercatoweb.com, un osservatore della Roma ieri pomeriggio era presente al Ferraris di Genova per monitorare la prestazione di Dennis Praet, centrocampista belga della Sampdoria, durante la sfida contro il Chievo. Il mediano sarebbe una buona scelta per la prossima estate, ma la valutazione è da concordare, senza clausola rescissoria che prima ammontava a 26 milioni di euro.

Zaniolo: “Il primo gol in Serie A è un sogno che si realizza. Il lavoro in settimana ripaga sempre”

Zaniolo a Roma TV

“Primo gol in Serie A? Una serata perfetta, faccio fatica a realizzare ancora. L’importante erano i tre punti, ora testa al Parma dove dobbiamo vincere per continuare la corsa alla Champions. Una buona Roma tra la partita contro la Juventus e questa? Sì, c’era voglia di vincere, di tornare a fare bene anche davanti ai nostri tifosi. Abbiamo giocato bene, pressandoli sempre alti e abbiamo vinto meritatamente. La posizione da trequartista? Il mister mi dice quello che devo fare e lo faccio. L’occasione persa nel primo tempo? Avevo la palla sul destro, mi è rimasta un po’ sotto, il portiere è uscito ed ho provato a scavarla ma non mi è riuscito il pallonetto. Sicuro di segnare in quell’occasione? Sì, segnare in Serie A è il mio sogno fin da quando sono bambino e l’avevo cercato anche nelle partite precedenti. Sto lavorando in allenamento e questo alla lunga paga. Il motivo del cambio? Avevo i crampi”.

Zaniolo a Sky Sport

“Sono veramente felice per il gol, inoltre abbiamo anche vinto ed era fondamentale. Dobbiamo vincere anche a Parma per tornare in corsa per la Champions. Paragone con il gol di Totti del 2004? Paragonarmi a lui è impossibile, pensiamo al Parma”.

Roma-Sassuolo, le probabili formazioni: DiFra spera in Dzeko, possibilità Perotti

ROMA SASSUOLO, PROBABILI FORMAZIONI – La Roma scende in campo anche nelle festività di Natale per affrontare il Sassuolo allo stadio Olimpico. I giallorossi alle 18.00 ospitano i neroverdi per la diciottesima giornata di Serie A. La squadra emiliana dopo l’1-1 rimediato al 91′ contro il Torino occupa l’ottava posizione in classifica a pari merito con la Fiorentina con 25 punti. I capitolini, reduci dalla sconfitta in trasferta con la Juventus per 1-0, sono decimi a quota 24 insieme all’Atalanta. L’arbitro designato per il boxing day è Piero Giacomelli di Trieste.

Prossimi impegni: Parma-Roma (sabato 29 dicembre ore 15.00, stadio Ennio Tardini) eSassuolo-Atalanta (sabato 29 dicembre ore 15.00, Mapei Stadium)

PRECEDENTI – La Roma e il Sassuolo si sono incontrate 10 volte nel campionato italiano. Il bilancio sorride ai giallorossi: 6 vittorie, 4 pareggi e nessun successo per gli emiliani. Anche nei gol segnati la superiorità dei capitolini è netta: 20 reti contro le dei neroverdi. I 5 precedenti all’Olimpico tra le due squadre sono sempre favorevoli ai romanisti, ma dal 2013 al 2017 la formazione di De Zerbi è riuscita ad ottenere 4 punti in cinque gare, strappando 4 pareggi nello stadio romanista. L’ultima vittoria dei giallorossi è il 3-1 del 19 marzo 2017 con le reti di SalahParedesDzeko Defrel, che vestiva la maglia del Sassuolo.

LE SCELTE – Eusebio Di Francesco vede svuotarsi l’infermeria e torna al 4-2-3-1. Olsen confermato tra i pali, in difesa linea a quattro con FlorenziManolasFazio (favorito su Jesus) e Kolarov. La coppia di mediani per l’ennesima partita è NzonziCristante. Davanti il tridente con UnderZaniolo ed il rientrante Perotti, alle spalle di uno tra Dzeko Schick. Se il centravati bosniaco dovesse farcela sarà lui a guidare l’attacco, altrimenti ancora un’occasione per il ceco. Sperano di trovare spazio anche Perotti ed El Shaarawy. Il tecnico avversario De Zerbi, che difficilmente recupererà Boateng e Duncan, punta sul 3-5-2. Trio di difesa formato da Marlon, Magnani e Ferrari, con Lirola e Federico Di Francesco, figlio di Eusebio, ad agire sulle fasce, con Berardi e Babacar ad agire in zona offensiva.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-2-3-1): 1 Olsen; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 42 Nzonzi, 4 Cristante; 17 Under, 22 Zaniolo, 8 Perotti; 9 Dzeko.
A disp.: 83 Mirante, 63 Fuzato, 5 Jesus, 15 Marcano, 2 Karsdorp, 16 De Rossi, 27 Pastore, 34 Kluivert, 92 El Shaarawy, 14 Schick.
All.: Eusebio Di Francesco

BALLOTTAGGI: Juan Jesus-Fazio, Kluivert-Perotti, Schick-Dzeko
IN DUBBIO: , 19 Coric (distorsione alla caviglia), 16 De Rossi
INDISPONIBILI: 7 Lorenzo Pellegrini (lesione di primo grado al flessore destro)
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: 20 Fazio, 7 Lorenzo Pellegrini

SASSUOLO (3-5-2): 47 Consigli; 2 Marlon, 23 Magnani, 31 Ferrari; 21 Lirola 68 Bourabia, 12 Sensi, 12 Sensi, 34 Di Francesco; 30 Babacar, 25 Berardi.
A disp.: 79 Pegolo, 28 Satalino, 5 Lemos, 13 Peluso, 39 Dell’Orco, 4 Magnanelli, 9 Djuricic, 99 Brignola, 29 Trotta, 10 Matri.
All.: De Zerbi

BALLOTTAGGI: Magnani-Peluso, Sensi-Magnanelli.
IN DUBBIO: –
INDISPONIBILI: 98 Adjapong (frattura del perone), 20 Boga, 27 Boateng (infortunio pelvico), 32 Duncan (noie muscolari)
SQUALIFICATI: 6 Rogerio
DIFFIDATI: Duncan, Ferrari, Berardi

Arbitro: Piero Giacomelli (Trieste)
Assistenti: Di Iorio e Santoro
Iv uomo: Pillitteri
Var: Ghersini
Avar: Fiorito

1 2 3 4 13