Roma, offerta al Newcastle per Mapou Yanga-Mbiwa: i dettagli

Mapou-Yanga-Mbiwa-foto-tratta-da-internet01Countdown iniziato, la Roma insegue un altro difensore per rinforzare la propria rosa. A sopresa, obiettivo Mapou Yanga-Mbiwa. Il venticinquenne di proprietà del Newcastle piace molto ai giallorossi, che si sono già mossi concretamente. Offerta ufficiale avanzata al club di Premier: prestito con diritto di riscatto fissato a cinque milioni. Il Newcastle sta riflettendo, attesa una risposta a breve, nelle prossime ore. Mapou Yanga-Mbiwa in evidenza, sarà lui il prossimo acquisto della Roma? 

Il tifo c’è ma non si sente… Bisogna ricostruire il “dodicesimo giocatore”!

tifoCom’era prevedibile, lo stadio Olimpico ha omaggiato la Roma con un numero di spettatori degno delle grandi sfide ed ha ribadito, anche se non ce n’era bisogno, che l’entusiasmo che accompagnerà la squadra in tutta la stagione avrà un’intensità diversa rispetto a quelle delle passate stagioni. Insomma, in fatto di “quantità” la risposta dei tifosi è stata convincente, sia al botteghino abbonamenti che a quello dei biglietti-gara. Ma la “qualità”?
Vorremmo aprire una parentesi e chiederci: quanto pesa il tifo allo stadio Olimpico? Ma è vero, come sostengono moltissimi giocatori delle squadre avversarie, che giocare nell’impianto della capitale equivale ad una partita a carte nel salotto di casa? Come a dire che il pubblico dà colore e riscuote applausi fino all’inno, poi scompare tra silenzi e coretti che da tanti, troppi anni si recitano a memoria, senza che riescano a incidere né tantomeno a condizionare su chi sta in campo.
L’immagine di Rudi Garcia che incita lo stadio a sostenere la squadra nella fase finale della partita con la Fiorentina sembra avvalorare questa tesi e allora bisogna assolutamente cambiare registro, trovare nuove soluzioni, fare in modo che i tifosi tornino ad essere il famoso dodicesimo giocatore in campo. “I tifosi devono darci una mano soprattutto quando siamo in difficoltà…” ha spiegato l’allenatore negli spogliatoi, dopo la gara con la Fiorentina. Ha ragione, solo che l’Olimpico da diversi anni non ha più una linea da seguire, ogni settore (a cominciare dalla Curva Sud…) viaggia in maniera autonoma.
Non abbiamo ricette e non diamo consigli per evitare strumentalizzazioni, ma la Società deve in qualche modo suggerire la strada giusta, per aver quella famosa spinta in più che la Juventus si è regalata con il nuovo stadio. A questo proposito, gli ostacoli che ogni giorno vengono creati a quello studiato dallo staff di James Pallotta sono innumerevoli e taluni veramente di bassa lega editoriale. Ma in attesa che il miracolo del nuovo stadio si realizzi, sarà opportuno trovare un rimedio. Ecco, ci vorrebbe un Walter Sabatini anche per la tifoseria…

Mercato Roma, Rolando: agenti in Inghilterra e due offerte dalla Premier.

Rolando-300x208

Secondo quanto risulta a tuttomercatoweb, sono ore caldissime anche per quel che riguarda il futuro di Rolando: il difensore capoverdiano, tornato al Porto dopo l’annata in prestito all’Inter, ha espresso più volte il desiderio di voler lasciare i Dragoes per tornare alla corte di Walter Mazzarri, diventando protagonista di un’estate alquanto turbolenta. Mentre il giocatore rimane ai margini del gruppo di Julen Lopetegui, si cerca di sciogliere il nodo mercato: in queste ore, secondo FcInterNews.it, gli agenti del giocatore si troverebbero in Inghilterra per sentire le proposte di due club della Premier League, vale a dire l’Everton e il Sunderland.

Il giocatore, però, vuole aspettare fino all’ultimo le mosse del club nerazzurro: l’Inter è un po’ frenata perché, dopo Matias Silvestre, dovrebbe liberare un altro spazio in difesa per riaccogliere il nazionale portoghese. Situazione incandescente, quindi, per il 28enne che lo scorso anno è stato ottimo protagonista dell’annata interista.

Mercato, dal Brasile: gli agenti di Nilmar a Roma per trattare con i giallorossi

nilmar

Si fanno sempre più insistenti le voci relative al possibile approdo a Roma del brasiliano Nilmar: l’ex Villareal è svincolato e i club brasiliani non sono in grado di ingaggiarlo, per le alte richieste economiche del suo entourage. Roma e Juve sembrano interessate all’attaccante trentenne, ma i giallorossi sarebbero in netto vantaggio sulla Vecchia Signora: secondo il quotidiano di Porto Alegre, l’agente di Nilmar sarebbe infatti proprio a Roma in questi momenti, per trattare con la società della Capitale. Aggiornamenti a breve, ma l’interesse, da ambe le parti, sembrerebbe più che concreto.

Fonte: Zero Hora

Serie A: Vincono Milan, Napoli, Udinese e Cesena. Pari tra Inter e Torino

di-natale-300x199

Serie A – Finisce la prima giornata del massimo campionato di Serie A, con poco spettacolo e pochi gol: nel pomeriggio il Milan dell’esordionte Pippo Inzaghi in panchina, vince 3-1 sulla LazioIn rete anche l’ex giallorosso Menez dal dischetto.

In serata il Napoli riesce a strappare i tre punti a Genova all’ultimo secondo grazie al gol di De Guzman, che fissa il risultato sul 2-1 per la squadra di Benitez.

Bene anche il Cesena che vince alla prima in Serie A, dopo due anni di Serie B, grazie alla rete di Rodriguez.Vittoria anche per l’Udinese di Stramaccioni con la doppietta dell’immortale Totò Di Natale, sull’Empoli di Tavano che avrebbe meritato qualcosa in più.

Pari a rete inviolate tra Inter e Torino, con i granata che privi anche di Cerci (ceduto all’Atletico Madrid per 16 milioni più bonus) hanno sbagliato un rigore con Larrondo nel primo tempo.

Un punto ciascuno anche per Palermo e Samp, Verona e Atalanta, Sassuolo e Cagliari.

La Roma sistema la difesa con Yanga-Mbiwa Scelto il centrale difensivo del Newcastle per sostituire Romagnoli. Arriva in prestito

manga

Si chiama Mapou Yanga-Mbiwa l’ultimo tassello del mosaico difensivo della Roma. Sabatini sta per chiudere l’intesa con il Newcastle, l’attuale squadra del centroafricano naturalizzato francese adocchiato da Garcia quando giocava nel Montpellier. Si è messo in luce nell’Under 21 transalpina e ha collezionato anche tre presenze con i Bleus. Alto 1 metro e 84 centimetri, classe ’89, piede destro, ha giocato anche da mediano davanti alla difesa e, all’occorrenza, terzino. La Roma conta di averlo in prestito con diritto di riscatto e accoglierlo domattina per le visite mediche. Sfumato Basa, restano sullo sfondo le piste che portano a Balanta, Rolando e Manga. Saluta, invece, Romagnoli che passa alla Sampdoria in prestito con diritto di riscatto e contropzione a favore dei giallorossi, mentre proseguono i contatti col Psg per Rabiot anche se il suo acquisto potrebbe essere rinviato a gennaio.

Alessandro Austini

La Roma è subito pronta, ora ultimi colpi mercato Garcia non poteva sperare in un avvio migliore di stagione. La rosa che il ds Sabatini gli ha messo a disposizione e’ piu’ lunga rispetto alla passata stagione e offre alternative di livello in ogni reparto.

sabaAnsa31 agosto 2014 | 20.35 |

“La partita contro la Fiorentina ci dira’ se siamo pronti”. Dalla sfida dell’Olimpico coi viola Rudi Garcia si aspettava subito delle risposte. E la sua Roma le ha fornite in maniera abbastanza sicura.La squadra – al di la’ dei gol di Nainggolan e Gervinho che hanno permesso di incamerare i primi tre punti in classifica e del calo fisiologico nel seconda parte della ripresa – ha dimostrato di non aver dimenticato i dettami di gioco del proprio tecnico, ovvero possesso palla, grande ritmo, pressing alto non appena si deve andare alla riconquista del pallone. “Finora nelle amichevoli non avevo ancora visto una Roma cosi’ sicura di se’” l’ammissione del francese, confrontato oltre che dalla prestazione del gruppo anche da quella dei singoli.

La ‘vecchia guardia’ ha risposto con le parate di De Sanctis, l’affidabilita’ di Torosidis, l’energia, il dinamismo e la tecnica di Nainggolan (“Grande partenza, speriamo in un campionato importante da parte della squadra. Pur soffrendo esce fuori la forza del gruppo” il cinguettio del belga dopo il successo), De Rossi e Pjanic, il carisma di Totti e l’imprevedibilita’ di Gervinho. E altrettanto bene sono andati i nuovi innesti: in difesa Manolas e Astori non hanno fatto rimpiangere la super-coppia della passata stagione formata da Benatia e Castan, Cole ha svolto senza sbavature il compito, mentre Iturbe ha mostrato voglia e qualita’ che, una volta metabolizzati meglio gli schemi, rappresenteranno una costante minaccia per le retroguardie avversarie. Decisamente positivo anche l’innesto di Keita, bravo nel momento di maggiore difficolta’ della Roma a dare tranquillita’ in mezzo al campo.

Insomma, Garcia non poteva sperare in un avvio migliore di stagione. La rosa che il ds Sabatini gli ha messo a disposizione e’ piu’ lunga rispetto alla passata stagione e offre alternative di livello in ogni reparto. Per misurarne il valore in termini assoluti bastera’ attendere i primi impegni in Champions League, quando probabilmente sara’ ulteriormente cambiata. In uscita infatti ci sono Romagnoli (domani passera’ alla Sampdoria) e Borriello, mentre in entrata Sabatini dopo il terzino greco Holebas e’ vicino a chiudere per un altro difensore e pronto al colpo finale con Adrien Rabiot.

Il centrale, considerate le difficolta’ riscontrate per arrivare a Marko Basa del Lille, potrebbe arrivare dal Porto: il nome e’ quello del portoghese Rolando, ex di Inter e Napoli e quindi gia’ pronto per il campionato italiano. Il vero regalo che Sabatini potrebbe fare a Garcia e’ pero’ quello legato alla trattativa col Psg per Rabiot, che ha gia’ fatto sapere di preferire la Capitale rispetto a Londra (sponda Arsenal). Tra i club e’ in corso una vera e propria partita a scacchi visto che il giovane talento e’ in scadenza di contratto. Secondo ‘Le Parisien’, le trattative si sarebbero addirittura interrotte a causa delle richieste dei parigini (oltre 20 milioni con annessa percentuale su una futura rivendita). Per il giornale transalpino, inoltre, a complicare le cose sarebbe anche la madre-agente del calciatore, intenzionata ad arrivare a scadenza per impedire cosi’ al Psg di guadagnare dalla cessione. Piu’ ottimista ‘L’Equipe’, secondo cui ormai e’ fatta e, dopo il Paris Sg, anche il giocatore avrebbe dato il suo assenso al trasferimento.

Nazionale, Conte: “L’azzurro bisogna meritarselo. Non avrò pietà per nessuno” In neo Ct dell’Italia parla in una intervista rilasciata alla Domenica Sportiva.

conte”Chi arriva deve meritare di rimanere in nazionale altrimenti non avrò pietà per nessuno. Meglio perderne uno o due e conquistarne 25 piuttosto che perderli tutti”: e’ il messaggio di Antonio Conte, nuovo ct dell’Italia. ‘‘Il talento da solo –dice in un’intervista a RaiSport per la Domenica Sportiva – non ti fa vincere, se non sei Maradona o Messi”. ”Ho parlato con Pirlo – ha aggiunto -:ho voluto sincerarmi che avesse ancora il fuoco sacro dentro. E’ un combattente come Vidal, mi ha dato disponibilità e mi basta”.

1 2 3 42