La beneficenza del Roma Club LAURENTINO – 22 MAGGIO 2019

Amici, come sempre anche quest’anno il Roma Club LAURENTINO sarà in prima fila organizzando un altro evento di beneficenza il 22 maggio 2019. Questa volta abbiamo deciso di aiutare la Società “FORTITUDO ROMA CALCIO 1908 – SCUOLA CALCIO” sita in via Lusitania, 26 donandogli un defibrillatore portatile completo di piastre pediatriche.

In merito alla donazione abbiamo deciso di donarlo alla Società prescelta – su suggerimento dell’AIRC 1971 di cui ringraziamo il Consigliere Dottor Luigi ROTUNDO – in quanto sprovvista di un defibrillatore portatile, ausilio importantissimo per la salvaguardia della vita dei giovani sportivi. Il costo totale è di circa 1.600 euro che contiamo di raccogliere anche con l’aiuto di tutti voi.

Chi volesse partecipare in solido, potrà contattare noi del Direttivo del Roma Club LAURENTINO, oppure acquistare i biglietti della riffa di beneficenza al costo di euro 2,5 cadauno oppure partecipare alla cena sociale che si terrà il 22 maggio 2019 presso il Ristorante “Core de Roma” di Vetulonia, 27. Nel corso della serata oltre che consegnare il defribrillatore al Presidente della Fortitudo Signora Francesca QUARANTA, estrarremo anche i biglietti vincenti dei 5 premi messi in palio gratuitamente da noi del Direttivo:

1)      Maglietta di Francesco TOTTI da lui autografata ed incorniciata;

2)      Bicicletta da donna da passeggio;

3)      TV Lcd 32 pollici;

4)      Macchinetta del caffè con logo AS Roma e 240 capsule;

5)      Estrattore di succo.

Tutti i premi sono nuovi imballati e corredati dallo scontrino fiscale.

Sarà possibile verificare i numeri dei biglietti vincenti collegandosi al NS sito ufficiale www.romaclublaurentino.com già dal giorno dopo 23 maggio 2019.

Appuntamento quindi con le estrazioni dei premi della riffa di beneficenza che verranno effettuate nel corso della serata del 22 maggio a partire dalle ore 20,00 presso il Ristorante “Core de Roma” di via Vetulonia, 27. Per chi volesse partecipare alla serata e festeggiare insieme a tutti noi, Il costo del menù pizza sarà di euro 18 bevande e dolce compresi. Parteciperanno alla serata- oltre che rappresentanti dell’Associazione Italiana Roma Club – anche rappresentanti della “Fortitudo Roma 1908 – Scuola Calcio” al cui Presidente consegneremo direttamente il defibrillatore completo di piastre pediatriche. Alla serata interverrà anche l’Associazione Italiana Roma Club 1971 con il quale il Roma Club Laurentino è regolarmente affiliato. Allieterà la nostra serata la musica e la voce di “Daniele si Nasce”, cover di Renato ZERO.

Per prenotare il VS posto al Ristorante basterà farlo chiamando direttamente “Core de Roma” 067000475 oppure tramite noi romaclublaurentino@gmail.com. Portate i VS amici e conoscenti di fede giallorossa ed acquistate e fate acquistare i tagliandi per la riffa per aiutarci a coronare questo bellissimo sogno di beneficenza ed amore.

Il Direttivo del Roma Club LAURENTINO.

Pellegrini: “Rimanere qui mi renderebbe orgoglioso e onorato. Ranieri ci ha dato serenità”

PELLEGRINI ROMA – Il centrocampista giallorosso Lorenzo Pellegrini interviene in esclusiva a Sky Sport 24 in vista di Inter-Roma.

Venite da due vittorie di fila senza subire reti, Inter-Roma capita nel momento più positivo per voi?
Sicuramente sì, perchè è importante per una squadra vincere, poi sono due partite in cui non prendiamo gol. Dobbiamo sicuramente continuare così e cercare di vincere anche la prossima, anche se sarà impegnativa e l’Inter cercherà di vincere.

Ti sei sentito con Nainggolan durante la stagione?  
Sì, in stagione ci siamo sentiti qualche volta tramite alcuni compagni con cui si sente di più. Sono sempre contento quando un ex compagno sta bene e ritrova la forma. So che ha avuto qualche problemino, sono contento che stia meglio, ma spero stia peggio sabato (ride, ndr).

Partita decisiva per voi sabato per il quarto posto?Decisiva no perchè finchè la matematica ci dice che non possiamo più fare niente, nulla è decisivo. Però è una partita molto importante perchè ci permetterebbe di accorciare le distanze anche dall’Inter. Il nostro obiettivo però è entrare in Champions, da terzi o quarti non ci interessa.

Come è cambiato il gioco della Roma con Ranieri? 
Siamo sicuramente più compatti di prima. Quello su cui lavoriamo in settimana sullo stare corti, ma questo lo provavamo anche con Di Francesco. Nell’ultimo periodo ci è mancata compattezza. E? normale che ritrovando le vittorie si ritrova anche un po’ di serenità e in questo mister Ranieri è veramente forte. Ci ha dato la giusta serenità e la felicità di venire al campo ad allenarsi.

Che stagione è stata per te? Vuoi rimanere a lungo? 
E’ stata una stagione dove mi sono tolto qualche soddisfazione, ma è stata una stagione non negativa, ma non come mi aspetavo. Non sono mai però riuscito a giocare con continuità per gli infortuni che ho avuto e questa cosa un po’ mi ha bloccato. Questo un po’ mi è mancato, dovermi fermare magari nel momento in cui stavo ricominciando ad andare forte dovevo fermarmi nuovamente. E’ stata sicuramente una stagione di crescita. Speriamo di arrivare in Champions perché altrimenti sarebbe un grande dispiacere. Per il futuro non lo so. Qui sto bene, sto a casa, la Roma è una delle piazze più importanti d’Italia e io non cerco altro. Rimanere qui mi renderebbe orgoglioso e onorato. A volte ci sono delle dinamiche che non sei l’unico a gestire.

Hai dato qualche consiglio a Zaniolo? 
Con Nicolò abbiamo un bel rapporto, ridiamo e scherziamo ed è importante. Quando un giocatore si diverte fuori dal campo poi dentro rende il doppio. Per stare sul pezzo abbiamo i grandi che ci aiutano. A Nicolò ho sempre detto di non accontentarsi mai. Noi ragazzi non dobbiamo avere limiti, ma obiettivi per fare di più. Questo è l’unico consiglio che mi sento di dargli: non porsi limiti, chissà dove può arrivare.

Tu e Zaniolo siete molto duttili. Questa è la vostra forza? 
Sì, sotto questo aspetto magari ci assomigliamo molto. Secondo me è una cosa molto importante perché ti permette di avere la continuità. Il fatto di mettersi sempre a disposizione è positivo, come il fatto di voler aiutare sempre il tuo compagno di squadra.

Vi ritrova in Nazionale anche con Cristante… 
Si penso che il CT sia contento se riusciamo a trovare la giusta continuità. Il fatto che dei ragazzi giochino in una squadra importante come la Roma è ottimo anche per lui.

Dzeko chiede scusa

Come riferito da La Repubblica, Edin Dzeko ha chiesto scusa allo spogliatoio per la lite con El Shaarawy, avvenuta nello spogliatoio a Ferrara. Il giocatore, rientrato a Roma dopo gli impegni con la Nazionale, ha inoltre rassicurato tutti sulle sue condizioni fisiche e sarà regolarmente in campo contro il Napoli, anche perché i controlli a Villa Stuart hanno escluso problemi.
Come riportato da Il Corriere della Sera, Dzeko sarà comunque multato per la lite con il Faraone.
Il Messaggero riporta invece come molti giocatori giallorossi non sia piaciuta la reazione di Dzeko e Ferrara, schierandosi con El Shaarawy e accogliendo freddamente ieri il bosniaco. Kolarov e Manolas hanno invece minimizzato l’accaduto definendolo come episodio di campo.

Elezioni all’interno del Direttivo del Roma Club LAURENTINO

Amici, essendo trascorsi 5 anni dalle ultime elezioni, secondo quanto stabilito del NS statuto, in data 22 marzo 2019 si sono svolte le nuove elezioni per eleggere il Consiglio Direttivo che resterà in carica 5 anni.

Benvenuto ai nuovi componenti e buon lavoro a tutti. Il Presidente.

Il Direttivo del Roma Club LAURENTINO

(agg.to 22 marzo 2019)

Presidente: Franco SERRAINO
Vice Presidente: Floriana FORTI
Segretario: Mauro PORREGA
Tesoriere: Anna Maria QUIRINI
Consigliere X la Cultura: Dott. Riccardo TORRE
Consigliere X l’acquisizione di nuove risorse: Giona TRANI

 

Collegio SINDACALE

Presidente: Maurizio BOGGIONI
Sindaco1: Dott. Roberto ROCCHI
Sindaco2: Fabrizio QUIRINI

 

Collaboratore Esterno per la Beneficenza

Signora Laura PESCI

 

Totti si rilassa sugli sci con la figlia Chanel: “Pronti… si scende!”

Dopo la vittoria in extremis contro il Frosinone grazie al gol di DzekoTotti si rilassa in attesa del derby con la Lazio, match fondamentale per la corsa al quarto posto. L’ex capitano giallorosso sta trascorrendo le vacanze in Trentino Alto Adige, precisamente ad Ortisei, sciando sulle piste. Il dirigente giallorosso ha condiviso su Instagram una foto con sua figlia Chanel: “Pronti… si scende!“.

BOLLETTINO MEDICO – Frattura della quinta falange del piede sinistro per De Rossi. Da stabilire i tempi di recupero

De Rossi è stato a Villa Stuart per degli esami che hanno confermato una frattura della quinta falange prossimale del piede sinistro. Tempi di recupero da stabilire in base al decorso clinico. Si è infortunato al sesto minuto del primo tempo del match contro l’Empoli.
Nell’occasione il calciatore ha fatto visita a Calafiori.

Algoritmo Fifa per i prezzi dei calciatori, ecco quanto valgono quelli della Roma

Gianni Infantino ha formato un’equipe per studiare il metodo scientifico del Cies e fissare i prezzi dei giocatori: podio a sorpresa

Nei giorni scorsi El Pais ha pubblicato un dossier sull’intenzione della Fifa di utilizzare l’algoritmo del CIES per stabilire il prezzo dei calciatori. L’Osservatorio sul calcio internazionale, infatti, aggiorna costantemente i valori di mercato dei giocatori, prendendo in considerazione circa una trentina di variabili. Un metodo che ha catalizzato le attenzioni di Gianni Infantino, desideroso di approfondirne il funzionamento per applicarlo in sede di calciomercato. In base agli ultimi aggiornamenti pubblicati sul sito del centro statistico con sede in Svizzera, ecco i valori di mercato della rosa della Roma.

Olsen 6,7 milioni
Florenzi 23 milioni
Manolas 40 milioni
Fazio 23,4 milioni
Kolarov 17 milioni
De Rossi 6,2 milioni
Lorenzo Pellegrini 48,9 milioni
Cristante 54 milioni
Nzonzi 37,3 milioni
Pastore 11,3 milioni
Under 36 milioni
Dzeko 54,6 milioni
El Shaarawy 32,4
Schick 20,7 milioni
Kluivert 34,8 milioni
Juan Jesus 14,2 milioni
Marcano 7,7 milioni
Bianda 5 milioni
Santon 4,7 milioni
Karsdorp 11,5 milioni
Perotti 19,9 milioni
Coric 7,3 milioni
Zaniolo 4,2 milioni
Mirante 1,5 milioni
Fuzato nd
Luca Pellegrini nd

I tifosi social contro Pallotta: «Noi i disgustati»

IL MESSAGGERO (G. LENGUA) – A compattare la tifoseria della Roma è la furia verso le tre anime che compongono il club: dirigenza, allenatore e calciatori. L’ambiente cerca di trovare una spiegazione alle continue figuracce che si sono consumate nelle prime cinque gare di campionato in cui la Roma ha raccolto appena 5 punti. Su radio e social network i tifosi hanno trovato il modo di sfogarsi, in attesa della partita di domani contro il  in cui è prevista una aspra contestazione nel caso in cui le cose dovessero precipitare. « non doveva avallare la campagna acquisti scellerata di Monchi. Per questo diventa anche lui colpevole», è solo una delle tante accuse al tecnico che appare «confuso»«disorientato», «imbarazzante nelle scelte» agli occhi dei tifosi. Indice puntato anche verso il presidente «Amministra la Roma senza passione con l’unico obiettivo di avere lo stadio», «I primi ad essere disgustati siamo noi tifosi».

Ma il dirigente più preso di mira e il direttore sportivo Monchi che con la sua campagna acquisti ha costruito una squadra nettamente inferiore a quella dello scorso anno: «Ha distrutto la rosa per dimostrare di essere più bravo di », «Torna in Spagna». C’è, poi, chi si improvvisa artista dedicando una una poesia in rima al presidente: «Ode a  con te alla dirigenza l’obiettivo è solo la plusvalenza, con il tuo mandato Monchi la squadra ha smantellato, è tutta colpa tua». Etc etc.

Addio alla mamma della Roma tricolore: “Mancherai a tutti”

Nella notte romana, l’onda di emozione che si solleva su radio e web è di quelle dirompenti, come solo questa città sa fare. A 75 anni, Maria Sensi è morta all’ospedale «Gemelli» – dove era ricoverata dal 7 agosto – e l’universo giallorosso si trova all’improvviso ad inghiottire lacrime e ricordi. Le voci degli ultimi mesi la raccontavano malata, ma la cosa non sorprendeva, visto che solo qualcosa di grave l’avrebbe potuta tenere lontano dall’Olimpicoquando giocava la Roma. (…) La leucemia ha tolto di scena Maria Nanni, moglie del presidente Franco Sensi e madre della presidente Rosella Sensi. «Sei stata una grande donna, una moglie meravigliosa, una madre unica. Stasera hai raggiunto il tuo amato Franco. Ti vogliamo bene mamma!» (…) Poi è stata la volta di Francesco . «Porterò sempre nel cuore il ricordo di una grande donna come Maria» (…) Un dolore che Bruno Conti e Vicenzo Montella, due delle persone più legate alla famiglia Sensi, raccontano con mille aneddoti che però restano intimi. «È stata una mazzata per tutti – dice Conti –. Alla signora Maria volevano bene tutti, lei era la mamma della Roma. Dei mille ricordi ne condivido solo uno: l’ottimo caffè che mi faceva quando andavo a trovarla a Villa Pacelli (…) Per questo anche Nicola Zingaretti, presidente della Regione, la ricorda così: «Con la sua scomparsa la Roma perde una delle più appassionate tifose. La ricorderemo sempre per il suo grande amore per la squadra e la città». (…)

(gasport)

Chievo, parla Cacciatore: “Con la Roma sarà difficilissima”

Il difensore gialloblù: “Vogliamo giocarci le nostre opportunità contro una delle big italiane. Facciamo la nostra partita e vediamo cosa succede”

Fabrizio Cacciatore ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida alla Roma allo Stadio Olimpico. Queste le sue dichiarazioni:

Come stai?
Bene, la sosta mi ha aiutato a recuperare dal fastidio che avevo, ora sono a disposizione.

Dopo la pausa serve un cambio di marcia?
Con le prestazioni si possono fare grandi partite. Abbiamo giocato bene con la Juve, poi c’è stato un calo a Firenze poi con l’Empoli siamo tornati ad essere il Chievo anche se ci è mancata un po’ di cattiveria per vincere. Dobbiamo ripartire da lì, da quello che sappiamo fare e dal nostro spirito che deve essere sempre al top. Il gruppo è in costruzione, l’ossatura è rimasta quella, è andato via qualche giocatore importante ma stiamo ricostruendo quello che stavamo facendo negli anni passati anche se c’è gente nuova che si sta integrando.

La vostra dimensione è quella della salvezza?
Il campionato è più competitivo, con squadre che come noi lotteranno per salvarsi. Non sarà facile, ma lottando ce la possiamo giocare con tutti.

Come vi approcciate alla sfida con la Roma?
Sarà una partita difficilissima, dobbiamo aumentare la prestazione e cercare di ottenere il massimo. Andiamo a Roma per giocarci le nostre chance contro una delle top in Italia. Giochiamo da Chievo e vediamo cosa succede.

Cosa siete ora?
Il Chievo, dobbiamo trovare sicurezza e prestazioni, lavorando tantissimo. Dobbiamo cercare di ottenere sempre il massimo.

1 2 3 133